Trova il tuo parcheggio

INGRESSO

USCITA

Puoi annullare gratuitamente la tua prenotazione fino a 24 ore prima dell'ingresso

INGRESSO

USCITA

Puoi annullare gratuitamente la tua prenotazione fino a 24 ore prima dell'ingresso

Torna agli articoli > Viaggi e Vacanze Estate 2021: regole e consigli utili

26/07/2021

Viaggi e Vacanze Estate 2021: regole e consigli utili

Viaggiare in sicurezza si può, vediamo come

Chi nelle ultime settimane, rassicurato dal progredire della campagna vaccinale, ha pensato di tornare a viaggiare quest’estate potrebbe in questo momento trovarsi disorientato dai dati riguardanti l’aumento dei contagi da Covid e dalla entrata in circolazione di nuove varianti. Viaggiare in sicurezza, tuttavia, è possibile: a patto di informarsi in modo approfondito prima di partire e di essere provvisti della documentazione necessaria per muoversi liberamente. Quelle che seguono sono informazioni attuali e aggiornate in questo periodo di fine luglio; tuttavia, visto il rapido evolversi della situazione internazionale, il nostro consiglio è sempre quello di procedere con ulteriori controlli sui siti ufficiali dei Paesi di destinazione e su quello della Farnesina nei giorni precedenti la partenza.

Green Pass Covid: come ottenerlo

Il primo documento indispensabile da avere con sé per spostarsi in Europa e nei Paesi dell’area Schengen è il Green Pass, la “certificazione verde” che vale per nove mesi a partire dal completamento del ciclo vaccinale; il documento si può ottenere anche dopo essersi sottoposti alla prima dose, oppure se si è risultati negativi al tampone antigenico effettuato entro 48 ore prima della partenza; o, ancora, se si ha contratto il virus e si è guariti.

L’emissione della certificazione viene notificata via mail o SMS; da quel momento è possibile scaricarla tramite le piattaforme dedicate. Nel Green Pass, che può essere stampato, si trova un QR Code che reca la firma digitale del Ministero della Salute; la sua autenticità e validità, in Italia, sono verificate attraverso un’apposita app, VerificaC19.

Il passenger locator form digitale (dplf) Europeo

In aggiunta al Green Pass è stato predisposto un documento utile per viaggiare in Europa attraverso qualsiasi mezzo di trasporto: il Passenger Location Form. Si tratta di un documento contenente i dati dei viaggiatori, che servono per tracciare i suoi contatti nel caso in cui si trovi esposto al rischio di contagio.

Il Passenger Location Form è necessario per viaggiare sicuri in aereo, ma anche via mare e via terra, in Belgio, Cipro, Croazia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Slovacchia e Spagna.

Attenzione, però: benché esista un sito web realizzato per promuovere un unico modulo digitale europeo, in questo momento soltanto l’Italia e Malta lo stanno utilizzando, mentre gli altri Paesi si avvalgono di sistemi propri. Fondamentale, quindi, è informarsi sul formulario in uso nel Paese di destinazione, compilando quello richiesto nei tempi stabiliti.

Viaggiare in Grecia nell’estate 2021

Per viaggiare in Grecia è necessario essere in possesso di Green Pass, oppure di certificato vaccinale che attesti il completamento del ciclo da almeno 14 giorni, test PCR o rapido antigenico negativo, effettuati da 72 o 48 ore prima della partenza; o di certificato di guarigione dal Covid, rilasciato dopo 30 giorni dal primo test positivo, con validità fino a 180 giorni dopo di esso. Occorre inoltre compilare il Passenger Locator Form disponibile su un apposito sito gestito dalle autorità greche entro le 23:59 del giorno prima dell’arrivo. Dal 16 luglio i clienti di ristoranti, bar, caffè e luoghi d’intrattenimento al chiuso devono presentare il Green Pass o l’esito negativo del tampone. La mascherina non è obbligatoria all’aperto, salvo nel caso di assembramenti.

Viaggi in Spagna a Luglio e Agosto

Le regole per l’accesso variano a seconda del Paese di provenienza, e per ulteriori informazioni è possibile fare riferimento al sito della Farnesina “viaggiaresicuri”. Chiunque arrivi può essere sottoposto a un controllo sanitario prima di fare il suo ingresso nel Paese, e prima di giungere in terra iberica è comunque necessario compilare un formulario di salute pubblica; anche in Spagna, comunque, è valido il Green Pass, grazie al quale chi proviene dall’Italia può beneficiare di un controllo rapido tramite QR Code.

In Spagna sono ancora in vigore misure di controllo sanitario relative a pulizia, disinfezione, distanziamento sociale, igienizzazione delle mani e uso delle mascherine negli spazi chiusi. All’aperto è possibile circolare senza mascherina, ma è necessario mantenere la distanza di sicurezza di un metro e mezzo.

Viaggi in Portogallo col Green Pass

Spostarsi verso il Portogallo è semplice: lo si può fare con il Green Pass (o, in alternativa, dopo avere effettuato i test antigenici) senza dovere affrontare ulteriori restrizioni. Per fare l’ingresso nel Paese è inoltre necessario compilare il Passenger Locator Form. Bisogna prestare però attenzione, perché in alcuni Comuni dove il rischio Covid è considerato più alto vige il divieto di circolazione dalle 23:00 alle 5:00 del mattino. Per frequentare luoghi al chiuso come bar, ristoranti o stabilimenti necessari occorre presentare il Green Pass o il test negativo; bisogna inoltre informarsi sugli orari degli esercizi pubblici, perché possono essere limitati.

Viaggiare in Germania dall’Italia in sicurezza

Anche in Germania, se si è in possesso di Green Pass, si accede agevolmente: sono infatti previste restrizioni soltanto per i passeggeri che provengono da aree identificate come a rischio nei dieci giorni che precedono l’ingresso. Ma attenzione: vista la tendenza al rialzo dei contagi di Covid-19, potrebbero imporsi restrizioni per i non vaccinati e libertà di cui possono godere solo coloro che hanno il ciclo completo del vaccino. Questo può significare che certe offerte come le visite a ristoranti, cinema o stadi potrebbero non essere possibili per le persone non vaccinate, anche se il test è negativo, perché' il rischio sarebbe troppo grande.

Viaggiare in Austria senza restrizioni per le vacanze estive

Dal 1° luglio viaggiare in Austria è possibile se si è in possesso del Green Pass (o le consuete alternative e cioè: prova di guarigione, test negativo o certificati di vaccinazione). In caso di ispezione, dunque, sarà necessario esibire questi documenti: diversamente si verrà sottoposti a tampone.

I documenti sanitari devono essere presentati anche se si vuole accedere a ristoranti e strutture per il tempo libero. In aereo è necessario indossare una mascherina FFP2. Ulteriore informazione utile: al momento, a Vienna, non è in funzione il City Airport Train; per spostarsi si può utilizzare la linea S-Bahn 7; gli autobus della Vienna Airport Airlines stanno effettuando un servizio ridotto.

 

Per un’impeccabile organizzazione del viaggio, il consiglio finale è quello di scegliere con attenzione il parcheggio low cost vicino all’aeroporto, ma anche il parcheggio vicino alla stazione o i parcheggi vicino al porto. In questo periodo raggiungere in auto il terminal di partenza è il modo più sicuro per viaggiare tranquillamente, evitando gli affollamenti di treni e bus: MyParking offre l’opportunità di affidarsi a strutture sicure, controllate e sanificate e di pagare il parcheggio in modalità contactless, tramite web, risparmiando tempo e denaro grazie alle tariffe vantaggiose praticate dalle strutture affiliate: un risparmio che aumenta se ci si registra al sito, grazie agli ulteriori sconti e promozioni previsti.

REGISTRATI!
GESTIRE LA TUA PRENOTAZIONE SARÀ PIÙ FACILE E VELOCE
Accedi a numerose offerte esclusive
Risparmi tempo
Puoi modificare e scaricare le tue prenotazioni in ogni momento